Dall’Era Neolitica alla Modernità: Le Radici della Violenza di Genere

Esplora le origini storiche della violenza di genere in un viaggio dalla rivoluzione neolitica ai tempi moderni.

Altri articoli

Lo sapevate che la violenza dell’uomo sulla donna nasce da molti millenni A.C., durante la rivoluzione del Neolitico, cioè dalla scoperta dell’agricoltura e dell’allevamento del bestiame.

In quel periodo la convivenza umana passò da una fase femminile-matriarcale a una fase maschile- patriarcale: l’uomo da cacciatore passò ad essere agricoltore-all’allevatore, poiché nell’agricoltura e nella domesticazione degli animali occorreva la forza fisica del maschio.

La cultura, passò da femminile a maschile: le divinità, da femminili divennero maschili, il potere da matriarcale divenne patriarcale, la conduzione della famiglia possò dalla madre al padre…

Solo recentemente, dal 1827, grazie all’embriologo Von Baer, sappiamo che l’ovocita femminile porta il 50% del corredo genetico per la formazione del feto umano.

La donna fino a quel momento era considerata soltanto come contenitrice e nutritrice dell’essere umano.

Gentili lettori, potete comprendere ora da quale mondo emotivo noi veniamo, e possiamo capire meglio la violenza dell’uomo sulla donna che c’è stata lungo i secoli, e che continua tutt’oggi.

Chiunque, uomo o donna, desidera approfondire questi argomenti, può contattarmi.

Dott. Cosimo Basile
Psicologo-Psicoterapeuta
Counselor: Antropologo-Sophianalista

Per fissare un appuntamento contattami direttamente dal form del sito, oppure mandami un whatsapp al 393 4761 26914

Lo studio sarà chiuso per ferie dal 12 al 27 agosto
Scrivimi
1
Scan the code
Ciao! Come posso aiutarti?